Provincetown

1 Dic

Un fuggevole pensiero mi saetta nella mente, a quest’ora: l’orario che preferisco.
Mille pensieri e uno solo.
Questa brezza frizzante di rinnovata gioia e’ fresca, corroborante e risana una vita di pianto e di buio.
L’ora che preferisco e’ dunque questa!
Quando l’ombra alle mie spalle mi segue come un cagnolino fedele ed il cielo cangiante e’ un trio di colori adombrati dal capolino del crepuscolo.
L’ora che preferisco e’ dunque questa e mi rallegro di passeggiare senza fretta lungo la battigia lasciandomi trasportare come una foglia nel vento.
Ah, beata natura! Sei come l’onda tumultuosa che si agita nel petto dell’innamorato e soffia nel suo cuore ardente le note soavi dell’amore che non vuol sentire ragioni.
Spargetevi tutt’intorno, nell’aria salina, oh mie sudate e sentite parole!
Giorno verra’ (forse) in cui sia AMANTI che AMATI raccoglieranno quel che ho lasciato su questa spiaggia come una croce che segna l’arrivo di sulla vetta.

dal libro “Coni d’ombra e lame di luce”
di Gianmarco Groppelli
Casa Editrice Centro culturale “E. Manfredini” Tradizioni e Prospettive

Tutti i diritti sono riservati

Nessuna parte del libro può essere riprodotta o diffusa senza il permesso dell’Editore.
Progetto grafico impaginazione e stampa Tipitalia-Piacenza – 29121

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: