G☆I☆O☆V☆A☆N☆N☆A

8 Mar

Si visse io per te, tu per me, e quegli altri risero di noi.
Di più ancora quando fummo a lasciarci: io “consenziente” e tu “consenziente”.

Ora si dorme separati.
Tu al di là della collina,
io alle spalle della ferrovia.

Talvolta, la luna mi desta accecandomi del suo bagliore e penso che e’ la stessa che si affaccia al tuo cortile.
Nel freddo dell’inverno o nell’afa dell’agosto: sempre lei (tonda) e sfacciata a vegliare su di noi (a sorvegliarci) affinché tu rimanga tu ed io, soltanto io…purché distanti.

Orfani di amore e di felicità.

Al di là della collina.
Alle spalle della ferrovia.

estratto de “Del sale era il profumo” di Gianmarco Groppelli
edito da casa editrice Vicolo del Pavone – Via Giordano Bruno, 6
Piacenza, 29121

Tutti i diritti sono riservati

Nessuna parte del libro può essere riprodotta o diffusa senza il permesso dell’Editore

Progetto grafico impaginazione e stampa Tipitalia-Piacenza

acquistabile anche online

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: