Archivio | novembre, 2020

by Gianmarco Groppelli

29 Nov

https://gianmarcogroppelli.files.wordpress.com/2019/09/screenshot_2019-09-24-22-31-21-2470672915.png

the old south ❌

29 Nov

Riverdale High School 160 Roberts Dr, Riverdale, GA 30274 +1 770-473-2905 GEORGIA, U.S. https://maps.app.goo.gl/sDG1sTmw5Wb2AwgT9

“E’ quì che ho studiato”.

Si e’ schermata gli occhi con la mano. “Studiato per modo di dire” fa. “Sai”. Sapevo. Consapevole delle sue “lacune” spesso Becca ha l’abitudine di buttarsi giù, di sminuirsi, di sotterrarsi con le sue stesse mani in una fossa di fango e merda e io non lo sopporto. Il suo atteggiamento da -sono- ah! Mi da su i nervi di brutto. Non conosci o hai dimenticato i versi di Whitman e allora?! Non e’ un reato. L’ho pensato e glielo ho detto. In risposta mi son beccato un grugnito che mi ha ulteriormente irritato. “Beh, alla fine quì non serve la cultura”. Se intendeva dire quì in Georgia si era macchiata dell’ennesima eresia. Da qualche tempo era strana. Insolitamente silenziosa. Insofferente. Capirai -ho pensato- fossi io come te. Avessi anche solo la metà del tuo coraggio. Hai cicatrici ovunque e per certo verso son come medaglie al valore. Io mica ho le palle per fare ciò che fai tu (una gara dopo l’altra e così) come m’ha detto ad Amarillo. Pensieri odiosi e pure concreti. Il conto degli otto secondi su una mezza tonnellata di muscoli e furia; dì. Non conosco cowboy capace di tenerti testa e anche questo le ho detto con livore, si, e non mi pento di aver abbaiato perché ero con lei pure a Fort Worth quando ha rischiato di lasciarci le penne: quel mozzicone d’osso che le aveva lacerato i calzoni non l’ho mai dimenticato. Una delle scene più orrende che abbia mai visto e sei sulla breccia come e più di prima. Pensieri amari e pure concreti. Non capisco cosa le passa per la testa da un po’ di tempo, davvero. Non ho il coraggio di domandare apertamente perché ho paura (tanta) di incrinare il nostro sodalizio (più che amicizia non amore più che bene) un sublime casino. “Torniamo a casa”. Non ha aperto bocca per tutto il tragitto anzi si -per dire cazzo- c’ho una ruota a puttane. Era vero perché il Pick-Up tirava tutto a destra e chissene. Sei una campionessa! Hai $oldi. Non più una famiglia e non sai quanto ti sia vicino per questo ma brilli come un diamante pure nel buio più fitto e non e’ un caso se la parete sinistra del mio seminterrato (off limits a Giovanna, ovviamente) poiché territorio rigorosamente maschile, e’ tappezzata di ritagli dei tuoi trionfi. E’ il mio rifugio e il mio sollievo ogni volta che la vita mi costringe in ginocchio. Tira un vento impossibile quest’oggi e la bandiera confederata sotto alla sua veranda non e’ moscia ma e’ viceversa ben tirata con mio grande piacere e suo pure, neanche a dirlo, tuttavia rimane torva e cadesse il mondo voglio cavarle fuori la ragione di questo malessere a costo di sbatterla a terra a suon di calci nel culo, e tra l’altro, nel caso, non sarebbe impresa facile perché tiene la forza di una tigre. Lo so per certo. Non l’ho provato sulla mia pelle ma conosco ragazzi che se la sono filata ciondolando; l’han presa per il culo e hanno avuto ciò che meritavano. STRONZI!!!!!!! Sediamo in veranda per forse dieci minuti fumando in silenzio. Troppo vento perciò entriamo in casa. “Jim Beam?!”. Le ho risposto -sai che non bevo più- “Non ci pensavo”. Le dico che non fa nulla. “Perché sei così giù?!”. Mi da(va) le spalle. Poi ho guardato meglio e ho carpito al volo la ragione del suo tormento. I suoi occhi azzurri e belli e grandi erano perduti in quel mentre nella “fotografia” che le stava più a cuore e strano a dirsi ma e’ vero come e’ vero che ho due gambe non aveva a che fare con le sue imprese. Era un foglio schizzato a matita che ritraeva i valorosi sudisti nell’atto di una cruenta battaglia e mi e’ venuto in mente il brano “Gibbonsville Gold”. Abbiamo -e mi ci son messo anch’io- perduto con onore. M’ha guardato più che male, malissimo, più che malissimo, peggio che mai. “Ok, non sono io il guerriero e non sono io il cowboy e probabilmente non avverto il dolore che senti tu ma…”. Come se mi avesse letto la mente ha detto: “american remains”. Era così – ma pazienza. Avrei voluto dirle “secession war is over” ma non mi sono sentito il cuore di farlo. “Viviamo il presente”. Poteva andare? Altra occhiataccia. “Appunto” ha detto. “Siamo andati”. Aveva ragione -di straforo-rischiando una denuncia se non un arresto. Avrei dovuto capirlo nel momento stesso in cui mi aveva detto -ti mostro un posto- ma non l’ho capito. IL VIRUS NON PERDONA NESSUNO INCLUSI GLI EROI DI IERI E DI OGGI “Sai da quanto tempo sono tappata in questa casa del cazzo?”. Ho risposto da quando lo siamo tutti ma ho pestato un’altra merda e l’ho capito quando ho visto i suoi stivali che sembravano appena comprati: lucidi e immacolati. “Non ho più sfiorato un lazo” ha detto. “Volevo farlo per ricordarmi quale e’ il mio posto nel mondo ma non ne ho avuto il coraggio”. “Un dito di whiskey, dai” . SI LO VOGLIO! E l’ho scritto in maiscuolo perché mi e’ crollato il mondo addosso al suono di quelle parole. “Non ho più sfiorato…”. Ha ripetuto parola per parola con i muscoli del viso talmente tesi da sembrare una statua di ghiaccio, un pupazzo di neve, una vita che si era in effetti congelata per cause di forza maggiore. VAFFANCULO e l’ho scritto in maiuscuolo e sottolineo che ci siamo presi una sbronza atomica e il giorno seguente l’ho passato con una bacinella sulle ginocchia. Ho ripensato al cartello con scritto alla bell’e meglio redneck zone e ho capito due cose: la prima ad essere sinceri l’avevo capita già da un pezzo ma la seconda mi suonava come l’inno nazionale alla parata del quattro luglio. Non credo che ci sia altro da aggiungere. -strappo alla regola e ve lo dico- la prima: real cowboys will survive, as always (non può essere altrimenti) perché so che prima o poi lo stivale immacolato che spuntava da dietro il divano tornerà ad essere lordo di lacrime, sangue, terra, paglia e fango come e’ giusto che sia quando sei come Becca: l’incarnazione del vecchio sud che se ne fotte del nuovo sud e chi vuol capire capisca.

“Del sale era il profumo” di Gianmarco Groppelli edito da Vicolo del Pavone

Via Giordano Bruno. 6, 29121 Piacenza (PC)

Tutti i diritti sono riservati

Le immagini sono soggette a copyright

Nessuna parte del libro può essere riprodotta o diffusa senza il permesso dell’Editore

Progetto grafico impaginazione e stampa Tipitalia-Piacenza

acquistabile anche online

Edizioni italiane – Amazon

UK version by (author) Gianmarco Groppelli Available from the UK – Amazon

U.S. version Available from U.S.A. – Amazon

Contatti Facebook: Manager nella persona di Pierluigi Villani

amici ❤ facciamo un giro nella mia città natale ☆ A, MA ☆ buona domenica 📵

29 Nov

blowjob ?!

28 Nov

caldo ma non soffocante era caldo si ma tutto sommato era un caldo accettabile che mi permetteva di scrivere in modo accettabile

-posso usare il suo bagno, per favore?!- ha alzato un ginocchio (sanguinava) pelle grattugiata e tutto il resto -sono caduta in bici-

le ho detto che poteva usare il mio bagno prima porta a sinistra nel centro del pomeriggio (esattamente nel centro) né più né meno lei usava il bagno e io mi assicuravo la pagnotta facendo l’unica cosa che so fare ho pensato: sbrigat(i) lei ha detto

-uso il sapone liquido-

io ho pensato: avrà gia’ succhiato il cazzo? lei ha detto -solo un momento-

io ho pensato che: no, probabilmente non lo aveva fatto perché era troppo piccola per quello

-uso l’asciugamani giallo, eh-

ho pensato che c’era solo quello giallo (per le mani) e che no, probabilmente non lo aveva fatto perché era troppo piccola per quello

-grazie un sacco- ha detto così mentre mi mostrava il ginocchio arrotolato alla bell’e meglio con la carta igienica le ho detto che c’erano bende e cerotti nel mobiletto sopra al lavabo lei ha detto

-sto bene, grazie- adesso

io ho pensato che: no, probabilmente non aveva mai succhiato il cazzo ma che lo avrebbe fatto tra qualche anno e ho ricominciato a scrivere da dove mi aveva interrotto

grazie un sacco alla 2a

ok ho detto a presto e ha detto che ero stato gentilissimo ho pensato che: si, probabilmente lo avrebbe succhiato tra qualche anno quando (speravo) avrei smesso di dividermi tra Dixie e Ita

dal libro “Storie di vita” di Gianmarco Groppelli

edito da centro culturale “E. Manfredini” Tradizioni e Prospettive

Tutti i diritti sono riservati

Nessuna parte del libro può essere riprodotta o diffusa senza il permesso dell’Editore

Progetto grafico impaginazione e stampa Tipitalia Piacenza, 29121 (PC)

acquistabile anche online Edizioni Italiane – Amazon

UK version by (author) Groppelli Gianmarco. Available from the UK in 3 business days 19,95 add to basket (…) Amazon

U.S. version by (author) Groppelli Gianmarco. Available from the U.S. in 3 business days 19,95 $ bookstore online and Amazon Ser

2024 4th Ave S, Birmingham, AL 35233, U.S

Contatti Facebook: Manager nella persona di Pierluigi Villani.

1st Gianmarco Groppelli “Prima visione e altri racconti” Edizioni ITA-UK-U.S.A.

28 Nov

https://gianmarcogroppelli.files.wordpress.com/2019/09/screenshot_2019-09-22-02-50-01-1876398929.png

1.Gianmarco Groppelli.

2.Wilbur Smith.

3.Francesco Guccini.

4.Alessandro D’Avenia.

Edizioni italiane – Amazon

UK version

by (author) Groppelli Gianmarco. Available from the UK in 3 business days – Amazon

U.S. version

by (author) Groppelli Gianmarco. Available from U.S.A. 19,95$ – Amazon

qualche volume scritto da Gianmarco Groppelli Edizioni ITA – UK – U.S.

26 Nov

https://gianmarcogroppelli.files.wordpress.com/2019/09/screenshot_2019-09-26-18-11-07-2-1306619944.png

by Gianmarco Groppelli

Edizioni italiane – Amazon

UK version

by (author) Groppelli Gianmarco. Available from the UK in 3 business days – Amazon

U.S. version

by (author) Groppelli Gianmarco. Available from the U.S. in 3 business days 19,95$ bookstore online and Amazon Ser

2024 4th Ave S, Birmingham, AL 35233, U.S.

mini bio

24 Nov

POETA-SCRITTORE-CRITICO CINEMATOGRAFICO-AFORISTA-SAGGISTA-SCENEGGIATORE.

Gianmarco Groppelli, 11 Dicembre

periodo attività 1987-presente

E’ vietata la riproduzione del testo. I trasgressori saranno perseguiti secondo i termini di legge. Le immagini sono soggette a copyright.

Tutti i volumi dell’autore sono acquistabili online in versione ITA – UK – U.S.A.

Vincitore alla XX edizione premio Nazionale di poesia e narrativa “Emozioni e magie del Natale”, città di Piacenza. Premio Speciale della Giuria in memoria Guarracino.

Gianmarco Groppelli: vincitore del premio speciale “Giuria Ferrari” con “did it a lucky strike?!”. Concorso evento “La forza della parola” 21esima edizione 1998, via delle Moline nr .31, 40126 Bologna, BO.

Tournée ed eventi reading in pagine blog. Manager nella persona di Pierluigi Villani contatti Facebook.

“Coni d’ombra e lame di luce” GROPPELLI – MARCHIONI
uscito in occasione del Giubileo della CHIESA CATTOLICA anno 2000

“Storie di vita” (2002)
Acquistabile anche online. Amazon.

“Qualcosa da ricordare” (FC 2005) disponibile a noleggio presso la biblioteca pubblica Passerini-Landi in Piacenza – volume supportato in formato audio CD per non vedenti.

“Smoke” L. edition (FC 2007)

“Del sale era il profumo” (2013-2018)
volume supportato in formato audio CD per non vedenti – introduzione a cura di Ugo di Martino (udim) comprensivo di illustrazione del maestro William Xerra.
Acquistabile anche online. Amazon.

“The Essential Gianmarco Groppelli” (FC 2019) DsPcCinNews arteCineTv rubriche – distribuzioni ST20 Bologna (BO)

“Prima visione e altri racconti” (2013-2019) introduzione a cura de circolo culturale “La Gazza”, Borno (BS) Acquistabile anche online. Amazon.

Recensioni cinematografiche consultabili su http://www.piacenzasera.it e/o Gianmarco Groppelli notizie Google-Gianmarco Groppelli motore di ricerca Google e/o DsPcCinNews – rubriche. FilmTv.

GIANMARCO GROPPELLI:
Editoriale n. 22 “Sam Peckinpah” i primi successi (speciale “Il mucchio selvaggio”, “Cane di paglia”, “Jr Bonner”) filmografia, vita privata (NC) 2016.

“Piazza San Marco” uscita per la prima volta su “Libertà” riedita 2010, marzo

“Il padre ritrovato” interpretata da Ugo di Martino (udim) presso la chiesa di San Nicola in Dergano (Milano) estratto de “Del sale era il profumo”.

Gianmarco Groppelli, “Del sale era il profumo”. Poesie -pagina 2- Dal Mediterraneo agli Oceani (Notiziario n.73, settembre 2016, pp. 13-14) di Emilia del Giudice.

“So sweet and so bitter” di Gianmarco Groppelli (2012 MA, U.S.)

Recensioni in evidenza a cura di Gianmarco Groppelli:

“Quello che non so di lei”, “Chiamami col tuo nome”, “Suburbicon”, “Detroit”, “The post”, “Lady Bird”, “The greatest showman”, “Ready Player One”, “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”, “Il filo nascosto”, “I segreti di Wind River”, “La ragazza nella nebbia”, “Ella&John”, “La forma dell’acqua”, “The place”, “Il giocattolo”, “Il demonio dalla faccia d’angelo”, “The cold light of day” ’96, “That cold day in the park” ’69, “Misterioso omicidio a Manhattan”, “L’esorcista”, “The woman in the window”, “Il conformista”, “L’ultimo buscadero”, “Frontiers”, “Livide”, “Nodo alla gola”, “Un borghese piccolo piccolo”, “La prima notte di quiete”, “Come eravamo”, “Non si sevizia un paperino”, “Morte a Venezia”, “L’inquilino del terzo piano”, “Gente comune”, “La fiamma del peccato”, “Manhattan”, “Birdman”, “Voglio la testa di Garcia”, “Ultimo tango a Parigi”, “L’ultimo treno della notte”, “Non aprite quella porta” ’74, “Festa per il compleanno del caro amico Harold”, “Sherlock Holmes-Gioco di ombre”, “Taxi Driver”, “Accadde una notte”, “Paura d’amare”, “My life-Questa mia vita”, “L’ora del lupo”, “L’uomo puma”, “Un mondo di marionette”, “Revenant”, “The visit”, “Un’altra donna”, “Marilyn”, “C’era una volta in America”, “Un tranquillo weekend di paura”, “La casa dei mille corpi”, “Buckstone County Prison”, “Lo squalo”, “The driller killer”, “Ogni maledetta domenica”, “The addiction-vampiri a New York”, “Il cattivo tenente” ’92, “Il grande silenzio” ’68, “La pietra che scotta”, “Buio omega”, “Cannibal Holocaust”, “Non si uccidono così anche i cavalli ?”, “Dawson’s Creek, teen drama S. TV”, “Venere in pelliccia”, “Rabid-sete di sangue”, “Quella strana ragazza che abita in fondo al viale” ’76, “I giorni del vino e delle rose”, “Pericolosamente insieme”, “Volver-tornare”, “White Christmas”, “9 settimane e 1/2″, “L’uomo che non c’era”, “Convoy-trincea d’asfalto”, “A piedi nudi nel parco”, “Luna di fiele”, “Un lupo mannaro americano a Londra”, “Il demone sotto la pelle”, “Ritorno dal nulla”, “Serpico”, “I guerrieri della notte”, “Shining”, “Quel pomeriggio di un giorno da cani”, “Killer Joe”, “Gran Torino”, “La piscina”, “Non si deve profanare il sonno dei morti”, “Sistemo l’America e torno”, “Alla mia cara mamma nel giorno del suo compleanno”, “Natural born killers-assassini nati”, “Nekromantik”, “La signora in rosso”, “Il curioso caso di Benjamin Button”, “Luci d’inverno”, “Testimone d’accusa”, “La signora di Shanghai”, “All’improvviso uno sconosciuto”, “David Allan Coe-Live in Pennsylvania”, “Il posto delle fragole”, “Il pasto nudo”, “Un uomo da marciapiede”, “La ragazza del riformatorio-born innocent”, “Il racconto dei racconti”, “Primo amore”, “The lords of Salem”, “The dreamers”, “Alice non abita piú quì”, “Strade violente”, “Videodrome”, “Maniac” 1980, “L’impero delle termiti giganti”, “Coma profondo”, “L’ultima tentazione di Cristo”, “Fuori orario, “Kramer contro Kramer”, “Shutter Island”, “Nashville”, “Americani”, “La notte”,“Fuga da Alcatraz”, “Tutti gli uomini del presidente”, “La vita a modo mio”, “Fanny e Alexander”, “Il provinciale”, “Blood Feast”, “Un biglietto in due”, “Elephant”, “Due marinai e una ragazza-canta che ti passa”, “Spetters”, “La donna che visse due volte”, “L’appartamento” 1960, “Cantando sotto la pioggia”, “Il migliore”, “L’uomo dei sogni”, “The Majestic”, “The mist”, “Perché quelle strane gocce di sangue sul corpo di Jennifer ?”, “2001-Odissea nello spazio”, “La bambola assassina”, “Colazione da Tiffany”, “Giorni perduti” 1945, “Amoresperros”, “Il cowboy con il velo da sposa”, “Mamma ho perso l’aereo-Home alone”, “Non e’ un paese per vecchi”, “Il cavaliere elettrico”, “Il braccio violento della legge”, “Buffalo ’66” (youtube C. Ita.) “Dogman”, “Pat Garrett e Billy Kid” ’73, “Appuntamento al buio” 1987, “Delitti inutili”, “L’uomo dal braccio d’oro”, “Blow Out” 1981, “La croce di ferro”, “Tutto in una notte”, “Bastardi senza gloria”, “Questa ragazza e’ di tutti”, “Non mi piacciono le interviste” Friedkin 1974 , “Lo spavaldo”, “La cosa buffa”, “Johnny Paycheck in concert” 1982, “Quando la moglie è in vacanza”, “Killer Elite”, “Chi ha paura di Virginia Woolf ?” (R) “Harry a pezzi”, “Quella villa accanto al cimitero”, “Doris Day Show S. 1”, “La mia spia di mezzanotte”, “Fargo” 1996, “Babel”, “Il miglio verde”, “Niagara”, “Yakuza”, “Un attimo, una vita”, “Storie di ordinaria follia”, “Emanuelle e gli ultimi cannibali”, “La ragazza sul ponte”, “Ultime grida dalla savana”, “Fiore di carne”, “31”, “The users” 1978, “La ragazza del vagone letto”, “La mosca” 1986, “Il bell’Antonio”, “Rocco e i suoi fratelli”, “…E tu vivrai nel terrore ! L’Aldilà”, “America 1929-Sterminateli senza pietà”, “Il candidato”, “Inseparabili”, “L’australiano”, “E tanta paura”, “Cercasi Susan disperatamente”, “Il mistero del cadavere scomparso”,“Il giallo del bidone giallo”, “Detenuto in attesa di giudizio”, “Animal Factory”, “Papillon”, “Fratelli”, “Made in Milan” 199, “Mosche da bar”, “Una canzone per Bobby Long”, “Storia segreta di un lager femminile”, “Il colore dei soldi”, “Un giorno di ordinaria follia”, “L’ultima donna”, M. FERRERI, “Il buio oltre la siepe”, “Occhi di Laura Mars”, “Vigilante” 1983, “La gatta sul tetto che scotta”, “Agenzia Riccardo Finzi…praticamente detective”, “Il giardino dei Finzi Contini”, “Io so che tu sai che io so”, “Sarabanda” BERGMAN, 2003, “L’immagine allo specchio”, “Teresa la ladra”, “La donna scimmia”, “I fantasmi del cappellaio” 2# R.G/YT, “Fantasma d’amore”, “Barry Lyndon”, “Emanuelle-perché violenza alle donne ?”, “Un gatto nel cervello”, “Cats- musical”, “Just call me Hank-live”, “Martin Scorsese on Taxi Driver-BBC”, “Grace di Monaco”, “Sleepaway Camp” 1983 “Lo chiamavano Jeeg Robot”, “La mala ordina”, “Grindhouse-Planet Terror”, “Un uomo, una donna” 1966, “Sposerò Simon Le Bon”, “Uomini si nasce poliziotti si muore” c. vers, “Il lupo di Wall Street”, “Le mani sulla città”, “Giuro che ti amo”, “La corrispondenza”, “Il cartaio”, “The green inferno” c/v, “Il Gattopardo”, “Soul Man” 1986, “Licenza di guida” 1988, “Metropolis” 1927, “Hank Williams Jr. – interview”, “Milagro” 1988, “Cadet Kelly-Una ribelle in uniforme”, “Occhi senza volto” 1960, “Woody Allen on Ingmar Bergman”, “Waylon Jennings walks out on Tom Snyder”, “The brown bunny” 2003, “Il colore della notte”, “Caro papà” t. e., “Cose molto cattive”, “Arsenico e vecchi merletti”, “La corta notte delle bambole di vetro” 1971, “The Stepford wives” 1975,“I diavoli” 1971, “Stardust Memories”, “Titanic”, “La rosa purpurea del Cairo”, “All is lost”, “Forced Entry” 1973, “Il Casanova di Federico Fellini”, “L’orgia dei morti”, “John Denver on the Muppet Show”, “Fuoco cammina con me”, “Che fine ha fatto Baby Jane?”, “Il Boss” 1973, “Il Papocchio”, “La corazzata Potëmkin” 1925, “Nato il 4 luglio”, “Quel motel vicino alla palude”, “Io e Caterina”, “I guerrieri della palude silenziosa”, “The Aviator”, “Niente per bocca”, “Una vita difficile”, “Alle soglie della vita”, “Steppenwolf” 1974, “Zozza Mary, pazzo Gary” 1974, “Novecento”, “8 1/2”, “La casa di sabbia e nebbia”, “Rosso Malpelo – legge Valter Zanardi”, “Il mucchio selvaggio” “Ghostland – la casa delle bambole”. “La grande bellezza”, “La grande abbuffata”, “Sette note in nero”, “Lo squartatore di New York”, “Entity”, “Nato per uccidere – BTK”, “Per grazia ricevuta”, “C’era una volta il west”, “Dogville”, “Schindler’s list”, “John Wayne Gacy rope trick”, “Ieri, oggi, domani”, “Skammen” 1968, “Monica e il desiderio”, “Suburra”, “Vi presento Joe Black”, “Ruggero Deodato speciale”, “Lady in the water”, “Wild Beasts”, “Il falò delle vanità”, “I quattro dell’apocalisse, “Sella d’argento”, “Cocaina” 1988, “Crash” 1996, “Mark il poliziotto spara per primo”, “Innamorarsi”, “Merle Haggard live with Johnny Cash”, “Il giardino delle vergini suicide”, “Tony Arzenta”, “Come potrei” Rilke – interpreta: Sergio Carlacchiani, “Midnight in Paris”, “Il giustiziere sfida la città”, “Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto”, “La strada”, “Avatar”, “Brutti, sporchi e cattivi”, “Ray Price I wish i was 18 again”, “Il tè nel deserto”, “Il Mercenario” 1968, “Umberto Lenzi the last interview”, “Zombi 2” 1979, “La dolce vita”, “Basta che funzioni”, “Tempi migliori”, “Scene da un matrimonio”, “Il maratoneta”, “L’uomo venuto dalla pioggia”, “Phenomenon”, “Il cittadino si ribella”, “Quelle strane occasioni”, “L’ultimo imperatore”, “Riso amaro”, “Kundun”, “Kiefer Sutherland – Shirley Jean”, “La sindrome di Stendhal”,“Inferno in diretta”, “Divorzio all’italiana”, “Non posso esistere senza di te” Keats interpreta Carlacchiani, “All’inseguimento della pietra verde”,“Gli intoccabili”, “Major Dundee”, “La vita e’ bella”, “Nuovo cinema paradiso”, “Mediterraneo”, “Toro scatenato”, “New York Stories”, “SUSPIRIA” Guadagnino, “Joker” di Todd Phillips. Continua su motore di ricerca Google. Notizie e profilo dell’autore motore di ricerca Google.

Autore a disposizione per racconti su commissione, poesie, dediche e quant’altro.

gianmarco.groppelli@gmail.com

U.S. heroes

22 Nov

Quattro luglio e avevo il mio bel da fare a tappare buchi: moglie in ospedale, fermo al 22esimo capitolo da tre settimane, Sand Tournée (sesta tappa annullata) editore molesto e incontentabile, manager sull’orlo di un esaurimento a causa di problemi in famiglia, capire se Becca e(ra) per me soltanto un’amica o qualcosa di più che una semplice amica

la era?
era qualcosa di più (bella domanda)

“vai alla parata?”

oh, retaggio inossidabile di tutti i baristi della terra (farsi i cazzi degli altri) sempre e comunque

-no-

un secco no

“perché?”

ho pensato ma fatti un transatlantico di affari tuoi che io ho da pensare ai miei affari ($) appunto parlavamo di affari allora e ne parliamo oggi grazie al cielo

-sono in tournée-

puliva bicchieri

mi ha detto pensavo fosse andato tutto a monte e io ho risposto che non era andato tutto a monte ma che in effetti si qualche cambiamento c’era stato nulla di irreparabile ma di certo molto irritante

-sesta tappa annullata-

ha voluto sapere perché e ho tagliato corto -Gio e’ in ospedale- passerà gli ho detto che sarebbe passata

ho ingollato il Jim Beam (secondo giro) e ho ordinato il terzo con sua immensa gioia (avaro del cazzo) come lo sono del resto tutti i fottuti baristi del fottuto mondo

l’ho piantato lì a pulire e lucidare e sciacquare e sono andato a sedermi in fondo, al tavolo più lontano praticamente in braccio all’ingresso e ho ingollato il mio drink e ho acceso una sigaretta e ho pensato ai buchi, al mio futuro, alla mia carriera soppesando ogni aspetto della faccenda, ho tirato due somme al volo, ho pensato a una nuova auto, una nuova motocicletta

per farla breve ho pensato a tutto quello che si pensa quando ti trovi tra l’incudine e il martello

-Ethan-

e’ arrivato subito col Jim Beam

gli ho chiesto chi fosse quell’anima in pena che mi dava le spalle

(una donna)

si teneva la testa tra le mani
i gomiti inchiodati sul tavolo

e dopo averci pensato un secondo m’ha detto ex marine

-mhmm-

“già”

-ex-

“ex”

ha detto insubordinazione e alcolismo
ma non lo ha detto con sdegno o disprezzo ha detto insubordinazione e alcolismo né più né meno e mi sono sentito una merda, uno sputo nella polvere, una blatta, un fantoccio, una farsa, un essere deplorevole, un bambinone viziato, un eunuco e chi più ne ha più ne metta

m’ha detto non sente quasi una mazza le e’ esploso un qualche cazzo a due metri dal culo

aveva ben ragione di tenersi la testa tra le mani l’ho pensato ma non ho detto nulla a parte -Ethan, Jim Beam-

-portane uno anche là- gli ho detto così, poi

ci ho ripensato e ho detto no portale quello che vuole forse non beve Jim e lui ha obbedito

ho cavato il cellulare e chiamato prima Becca poi Gio, o viceversa e mentre telefonavo all’una o all’altra il drink mi e’ tornato indietro

-????-

“già, ti dice male”

un gruppo di forse dieci chiassosi bifolchi ha infilato la porta e nessuno si e’ preso la briga di chiudersela alle spalle

mi sono alzato e ho preso il bicchiere per riportarlo al barista: era Jim Beam ed era stato rispedito al mittente e questo e’ un fatto e mi rodeva (pure questo e’ un fatto) limpido, che non ho mai scordato

una sensazione di vuoto al centro del petto; la testa leggera come un palloncino

m’ha detto io non voglio nulla da lei
un io non voglio nulla da lei a bruciapelo

-per quale ragione-

ha scrollato il capo

-ho fatto qualcosa che la offesa?-

ha detto in effetti si e mi ha squadrato dalla testa ai piedi

-dica-

ha detto non molto

-che?!-

“ho letto tutta la sua roba e ascoltato tutte le idiozie che va dicendo in televisione purtroppo”

-non capisco- ho detto -non capisco-

“i giovani che la seguono vedono in lei una specie di Lincoln e ci credono e si bevono tutto perché e’ stato bravo e gioca bene e il costume da Capitan America che indossa le calza a pennello e dirò che anche il suo viso va bene alla grande e’ più yankee di Steve McQueen un vero patriota”

l’ho interrotta
ho chiesto se ci fosse qualcosa di male

-e’ la mia terra!-

altra scrollata di testa

ha detto se non ricordo male da qualche parte ha avuto l’ardire di paragonare il presidente Obama a Jesse James ma francamente non ricordavo di averlo fatto e m’ha detto pure che se c’era un nemico pubblico in America ero di certo io che mi piacesse o no ha detto le cose stavano così

-era uno scherzo- ho detto ma francamente non ricordavo di aver paragonato nessuno a nessun altro

“non ho sentito parli più forte”

-era uno scherzo-

mi e’ vibrato il telefono in tasca

ho letto il messaggio e rimesso il telefono in tasca

-purtroppo devo andare-

“mi dia quel drink”

le ho messo il bicchiere in mano

“e’ proprio un gran figlio di puttana”

ho chiesto per quale ragione e m’ha detto ho tanta sete

Birmingham, AL
South Ln 1144

dal testo “Del sale era il profumo” di Gianmarco Groppelli

ristampa 2015

edito da Vicolo del Pavone

Via Giordano Bruno 6, Piacenza 29121 Piacenza (PC)

volume supportato da audio CD per non vedenti

introduzione a cura di Ugo di Martino (Udim)

comprensivo di illustrazione del maestro William Xerra

Tutti i diritti sono riservati

Nessuna parte del libro può essere riprodotta o diffusa senza il permesso dell’Editore

Progetto grafico impaginazione e stampa Tipitalia-Piacenza

acquistabile anche online

Edizioni italiane – Amazon

UK version

by (author) Groppelli Gianmarco. Available from the UK in 3 business days – Amazon

U.S. version

by (author) Groppelli Gianmarco. Available from the U.S. in 3 business days 19,95$ bookstore online and Amazon Ser

2024 4th Ave S, Birmingham, AL 35233, U.S.

Contatti Facebook: Manager nella persona di Pierluigi Villani.

600XS

20 Nov

leggevo il giornale? no, chi mi conosce sa che non leggo giornali

libri, quelli si a pacchi ma non chiedetemi …tanto non me lo ricordo

so solo che Gio ha cacciato un urlo raggelante seguito da un Gianmaaaaaaaaaarco!!!!!

ma cosa c’è un incendio?!

ho pensato che (forse) c’era un incendio ma non c’era

c’era solo Gio che sgambava sull’attrezzo nero per sgambare; non so come si chiami ma e’ roba da palestra che costa un botto

le ho chiesto che c’è perché urli a quel modo e m’ha detto che non c’era niente in effetti e che si stava esercitando …

pensavo, nello sciagurato caso di un incendio o simili?!

ho annuito

m’ha detto aspetta; ho aspettato e non c’ho visto nulla (nell’attesa intendo) in teoria dovevo aspettare ma in pratica non sapevo cosa

volevo tornare a leggere il non giornale ma non l’ho fatto e sono rimasto lì ad aspettare non so cosa e nel mentre Gio sgambava di brutto a testa bassa; i capelli mosci come una felce passita buttati in avanti a penzoloni sull’attrezzo e aspettavo

lei ansimava e sbuffava

io aspettavo

a un certo punto ho sentito che non mi pesava più aspettare (non sapevo cosa comunque) ma sentivo che non mi pesava più e la sentivo sbuffare e ansimare e ansimare e sbuffare e ho pensato che davvero ero l’uomo più fortunato del mondo sotto di 9 milioni e quattrocento mila lire + altri mille casini ed ero sempre l’uomo più fortunato del mondo e quel mondo era lì dentro semplicemente al centro della stanza sull’attrezzo che costa un botto

ho detto potrei restare e lei ha detto devi restare volevo dire per sempre a guardarti ma lei ha detto quì e vedi un po’

vedevo

-sei bellissima-

lei ha detto vedi un po’

vedevo

mamma mia e lei ha detto se riesci a capirci

ma di che parla!?

ha puntato un dito a casaccio sul quadrante verde fosforescente

so mica -ha detto- so mica e ha levato il dito, se e’ giusto

ho tirato giù il sette di quattro

meglio così? ho detto

mi fa, meglio così

“Viola!” (giorno di riposo)

mi piace “cucinare” per lei un uovo bollito o anche 2 e’ il pensiero che conta e ci credevo e c’ho creduto talmente da spingermi ad arrischiarmi nell’impresa d’una frittata che non ha mai mangiato (thank God e lo dico sempre) e lo penso sempre e c’ho pensato quella sera o quel giorno che m’ha detto

-meglio così- dall’alto dell’attrezzo nero come i suoi occhi neri …

milioni di volte e mai abbastanza perduti nei miei e ora gliela canto, con permesso

Hank Williams Jr, help me.

da “Prima visione e altri racconti” di Gianmarco Groppelli

edito da Vicolo del Pavone Via Giordano Bruno .6 29121 Piacenza (PC)

Tutti i diritti sono riservati

Nessuna parte del libro può essere riprodotta o diffusa senza il permesso dell’Editore

Progetto grafico impaginazione e stampa Tipitalia-Piacenza

Le immagini sono soggette a copyright

acquistabile anche online

Edizioni italiane – Amazon

UK version by (author) Groppelli Gianmarco. Available from the UK in 3 business days – Amazon

U.S. version by (author) Groppelli Gianmarco. Available from U.S.A. 19,95$ – Amazon

Contatti Facebook: Manager nella persona di Pierluigi Villani

ahSssi

17 Nov

circa un’ora fa sono arrivato a casa (in anticipo)

-buongiorno signor Gianmarco-

ho detto bongiorno Viola e allungato un occhio alle sue spalle

Gio stava skizzando febbrilmente ho acceso la tv e chiesto

“Viola, chiamato nessuno?!”

non aveva chiamato nessuno e ciò era un brutto (svanito) affare non so se mi spiego

per un po’ sono rimasto a far finta di guardare la tv ma guardavo la mano di Gio che artigliava la penna premuta sul foglio con insolito vigore; una bellissima, quella bellissima mano che mi innamorava ahSssi (…)

una mano forte senza smalto sulle unghie e le nocche nere più nere del marrone scuro/nero della sua pelle sabbia bagnata ma bagnata di brutto e sono rimasto lì per forse venti minuti

si e’ alzata e incamminata alla volta di non so dove forse del bagno allora mi sono alzato a mia volta e piegato sullo scrittoio ma senza sedermi

era una lettera (e se non la era sembrava una lettera) e parlava più o meno di noi, del suo lavoro, poi di nuovo di noi, della sua nuova auto e di nuovo di noi (…)

ho sentito i passi ovattati dalle pantofole; stava tornando alla carica e allora ho mollato lì la seconda pagina ma non prima di inforcare una matita a casaccio e questo e’ un fatto

ho scritto T’AMO in matita a metà strada di quella (aveva 4 pagine) che sembrava una lettera e badate non e’ un vanto e’ un dato di fatto

estratto “Del sale era il profumo” di Gianmarco Groppelli

edito da Vicolo del Pavone
Via Giordano Bruno .6, 29121 Piacenza

Le immagini sono soggette a copyright

Nessuna parte del libro può essere riprodotta o diffusa senza il permesso dell’Editore

Progetto grafico impaginazione e stampa Tipitalia-Piacenza

acquistabile anche online

Edizioni italiane – Amazon

UK version

by (author) Groppelli Gianmarco. Available from the UK in 3 business days – Amazon

U.S. version

by (author) Groppelli Gianmarco. Available from U.S.A. 19,95$ – Amazon