600XS

20 Nov

leggevo il giornale? no, chi mi conosce sa che non leggo giornali

libri, quelli si a pacchi ma non chiedetemi …tanto non me lo ricordo

so solo che Gio ha cacciato un urlo raggelante seguito da un Gianmaaaaaaaaaarco!!!!!

ma cosa c’è un incendio?!

ho pensato che (forse) c’era un incendio ma non c’era

c’era solo Gio che sgambava sull’attrezzo nero per sgambare; non so come si chiami ma e’ roba da palestra che costa un botto

le ho chiesto che c’è perché urli a quel modo e m’ha detto che non c’era niente in effetti e che si stava esercitando …

pensavo, nello sciagurato caso di un incendio o simili?!

ho annuito

m’ha detto aspetta; ho aspettato e non c’ho visto nulla (nell’attesa intendo) in teoria dovevo aspettare ma in pratica non sapevo cosa

volevo tornare a leggere il non giornale ma non l’ho fatto e sono rimasto lì ad aspettare non so cosa e nel mentre Gio sgambava di brutto a testa bassa; i capelli mosci come una felce passita buttati in avanti a penzoloni sull’attrezzo e aspettavo

lei ansimava e sbuffava

io aspettavo

a un certo punto ho sentito che non mi pesava più aspettare (non sapevo cosa comunque) ma sentivo che non mi pesava più e la sentivo sbuffare e ansimare e ansimare e sbuffare e ho pensato che davvero ero l’uomo più fortunato del mondo sotto di 9 milioni e quattrocento mila lire + altri mille casini ed ero sempre l’uomo più fortunato del mondo e quel mondo era lì dentro semplicemente al centro della stanza sull’attrezzo che costa un botto

ho detto potrei restare e lei ha detto devi restare volevo dire per sempre a guardarti ma lei ha detto quì e vedi un po’

vedevo

-sei bellissima-

lei ha detto vedi un po’

vedevo

mamma mia e lei ha detto se riesci a capirci

ma di che parla!?

ha puntato un dito a casaccio sul quadrante verde fosforescente

so mica -ha detto- so mica e ha levato il dito, se e’ giusto

ho tirato giù il sette di quattro

meglio così? ho detto

mi fa, meglio così

“Viola!” (giorno di riposo)

mi piace “cucinare” per lei un uovo bollito o anche 2 e’ il pensiero che conta e ci credevo e c’ho creduto talmente da spingermi ad arrischiarmi nell’impresa d’una frittata che non ha mai mangiato (thank God e lo dico sempre) e lo penso sempre e c’ho pensato quella sera o quel giorno che m’ha detto

-meglio così- dall’alto dell’attrezzo nero come i suoi occhi neri …

milioni di volte e mai abbastanza perduti nei miei e ora gliela canto, con permesso

Hank Williams Jr, help me.

da “Prima visione e altri racconti” di Gianmarco Groppelli

edito da Vicolo del Pavone Via Giordano Bruno .6 29121 Piacenza (PC)

Tutti i diritti sono riservati

Nessuna parte del libro può essere riprodotta o diffusa senza il permesso dell’Editore

Progetto grafico impaginazione e stampa Tipitalia-Piacenza

Le immagini sono soggette a copyright

acquistabile anche online

Edizioni italiane – Amazon

UK version by (author) Groppelli Gianmarco. Available from the UK in 3 business days – Amazon

U.S. version by (author) Groppelli Gianmarco. Available from U.S.A. 19,95$ – Amazon

Contatti Facebook: Manager nella persona di Pierluigi Villani

Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: